Dalle relazioni a distanza in isolamento all’uscita dal lockdown

Sono sempre positive le esperienze “a distanza”?
Rischiamo di adagiarci su questa nuova frontiera virtuale che pone le relazioni personali in secondo piano e ci rende sempre più soli e fragili. A farne le spese, sono in primis i più giovani che escono ora da settimane di lockdown: non dobbiamo lasciarli soli in questo delicato momento.
Seppur utili in emergenza, didattica a distanza, app e chat non possono e non potranno mai sostituire la forza e la bellezza delle relazioni personali, di cui tutti abbiamo bisogno, a partire dai più giovani.
Parleremo di questo all’interno dell’evento organizzato da APSI-Professioni Sanitarie Provider Ecm.
Ci incontreremo nel virtuale, ma porteremo le nostre esperienze e la nostra consapevolezza nel reale.
Vi aspettiamo.

Dalle relazioni a distanza in isolamento all’uscita dal lockdown

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
× Whatsapp